Storia del Nazismo ✠ Italia, imbavagliato dalla democrazia

 

Storia del Nazismo ✠ Italia, gruppo chiuso dalla democraziaOggi, lunedì 21 marzo 2016, nella seconda mattinata, arriva la triste notizia, l’ennesima repressione ai danni della libertà di informazione storica. Viene chiuso lo storico gruppo “Storia del Nazismo ✠ Italia“. La democrazia è mandante, faccialibro (c.d. facebook) è l’assassino. Un gruppo dove, oltre a condividere gli articoli da questo Portale, venivano raccolte tante foto storiche di un certo valore, quasi irreperibili. E’ difficile contare il danno subito, la dedizione degli interessati ad accrescere la raccolta di foto e di informazioni, il tempo speso a tale dedizione, lo scambio continuo e reciproco di informazione tra la comunità che ne faceva parte, tutto è andato perso, ovviamente tutto il valore virtuale, non quello materiale e spirituale.

Die besten Wünsche an alle Väter Auguri a tutti i Papà

Questo il contenuto incriminato

Una comunità, quella storica e scientifica, in continuo contrasto con la democrazia plutacratica che tende ad imbavagliare chi non sottostà al vigile controllo del Grande Fratello. Questo è l’ennesimo caso di censura subito, in un Paese dove non vi è alcun reato in merito a tali attività ovvero di divulgazione storica facente capo al periodo che va dagli anni ’30 alla metà degli anni ’40. L’invito che facciamo a tutta la comunità è quello di seguire e continuare a divulgare le notizie da questo Portale, facciamo sentire la nostra voce, esprimiamo liberamente il nostro pensiero, andiamo avanti con il nostro lavoro. Dopo la chiusura di diverse pagine dedicate sia al Nazionalsocialismo sia alla figura di Adolf Hitler. Qua un altro articolo correlato. Siamo, e rimarremo, sempre in piedi, anche di fronte a queste vicende che il circuito informativo di regime non vuole trasmettere al pubblico, ma NOI ci siamo e scriviamo, pubblichiamo, condividiamo, perché tutto rimanga a perenne memoria di quanto sta accadendo e di quanto incredibilmente si sta subendo. Forse un giorno chiuderanno anche questo Portale, come già fatto sulla piattaforma jimdo, dove circa un anno fa siamo stati censurati in quanto l’azienda ha sede in Germania e un simbolo come la croce uncinata è considerata reato. Esattamente da cosa ci hanno liberati gli ameriCANI?

 

I commenti sono chiusi.